Melagrana, il frutto delle feste

Ott 27 2018

Melagrana, il frutto delle feste

Perchè durante le feste natalizie si usa tanto la melagrana?

Da sempre la melagrana, con il suo colore rosso accesso, è simbolo di abbondanza, fecondità e fortuna.

Si racconta che le donne di Atene mangiassero i semi del frutto del melograno per ottenere fertilità e prosperità e che le spose romane, per lo stesso motivo, usassero intrecciare tra i capelli rami di melograno.

Nella lontana Cina i novelli sposi mangiavano la melagrana per benedire le loro nozze, mentre le spose in Turchia lanciavano a terra il frutto e contavano i chicchi che ne uscivano per scoprire quanti figli avrebbero avuto.

In Dalmazia, la tradizione voleva che come gesto propiziatorio lo sposo trasferisse dal giardino del suocero a quello della casa degli sposi una pianta di melograno, a scopo beneaugurante.

Il primo gennaio in Grecia è tradizione che la prima persona che entra in casa, getti a terra un melograno, rompendolo. Più saranno i chicchi che si spargeranno, maggiore sarà la fortuna che toccherà ai padroni di casa.

A Capodanno in Italia in molte regioni si usa mangiare questo frutto per scaramanzia, ma pochi sanno che… è dal colore rosso dei suoi semi che deriva l’usanza benaugurale di mettere indumenti intimi di questo colore durante il cenone di San Silvestro. 😉

Quindi, per iniziare i pranzi o le cene delle vostre feste, di certo il cocktail ideale è l’Aperitivo al melograno, analcolico o leggermente alcolico con l’aggiunta di spumante o prosecco.

Condividi