Autunno tempo di zucca... e di gnocchi

Ott 08 2018

Autunno tempo di zucca… e di gnocchi

Lo sapete che una delle migliori varietà di zucca proviene proprio dal
bellunese?

Si tratta della ZUCCA SANTA BELLUNESE ed è un’antica varietà che si presenta con una forma appiattita con polpa di colore giallo-arancio e un gusto molto dolce.

Ha una polpa priva di fibrosità e si presta ad essere lessata, cotta al forno, in umido o come ingrediente per la preparazione dei famosi gnocchi, ma anche di zuppe, risotti e altre ricette originali, molte proposte dagli chef nei nostri ristoranti.

La sua stagione va da novembre a gennaio.

Quindi, prepariamoci a fare scorta delle proprietà benefiche di questo gustosissimo prodotto.

Infatti, la zucca:

  • è ricca di provitamina A, rame e zeaxatina, che protegge gli occhi;
  • è energizzante e stimola il metabolismo;
  • aiuta il sistema digerente disintossicando fegato, reni, pancreas e intestino.

La nostra ricetta degli Gnocchi di Zucca

INGREDIENTI

1 kg di Zucca Santa Bellunese
200 gr circa di farina 00
1 uovo
20 gr di parmigiano grattugiato
sale q.b.
1 pizzico di noce moscata
La punta di un cucchiaino di cannella

 

PREPARAZIONE

La ricetta è molto semplice da eseguire ma richiede un po’ di tempo, soprattutto per la cottura della zucca.

  • Privare la zucca dei semi e dei filamenti interni. Tagliarla a fette più o meno dello stesso spessore, lasciando la buccia. Disporre le fette sulla placca ricoperta di carta da forno  e coprire con un foglio di alluminio.
  • Cuocere in forno caldo a 190° per 45/50 minuti circa. Provare la cottura infilzando uno stecchino di legno nella polpa che dovrà avere la stessa consistenza della patata lessa.
  • Lasciare un po’ intiepidire, togliere la buccia e passare la polpa al passaverdura su un piano di lavoro.
  • Creare una fontana, cospargere con la farina e aggiungere al centro l’uovo leggermente sbattuto, il sale, le spezie e il formaggio grattugiato.
  • Impastare bene ma velocemente. Se l’impasto dovesse risultare troppo tenero, possiamo aggiungere ancora un po’ di farina. Possiamo fare una prova di consistenza facendo bollire poca acqua per cuocere un solo gnocco.
  • Dividere a pezzi l’impasto, formare dei cilindri con le mani, tagliarli a pezzetti di 2 cm circa e creare un incavo con il pollice.

Portare ad ebollizione abbondante acqua salata. Versare gli gnocchi con delicatezza e scolarli con un mestolo forato quando vengono a galla.

Condire con burro fuso e parmigiano. Completare con scagliette di ricotta affumicata.

Consigli dal sommelier

A questo piatto possiamo abbinare un Traminer Aromatico dell’Alto Adige, un Riesling, o un Verduzzo.


 

Condividi